Erdogan sta portando la Turchia nella direzione sbagliata, lontano dall’Europa – Gianni Pittella

Erdogan sta portando la Turchia nella direzione sbagliata, lontano dall’Europa

Irruzione della polizia turca nelle redazioni di giornali e stazioni televisive, più di 32 giornalisti arrestati (tra di loro anche il direttore del giornale d’opposizione Zaman e il presidente di Samanyolu TV). Un raid inaccettabile e assolutamente in contrasto con il percorso turco verso l’integrazione europea. Il Premier Erdogan sta violando apertamente lo Stato di diritto e delle libertà fondamentali.

Abbiamo sempre supportato il processo d’integrazione europea della Turchia. Ma le recenti tendenze autoritarie sono totalmente incompatibili con i nostri valori e, quel che è peggio, stanno assicurando solidi argomenti a coloro che non vogliono la Turchia all’interno dell’Unione europea.

La libertà di stampa è una precondizione per proseguire il percorso d’integrazione europea. Attualmente ci sono più di 70 giornalisti nelle prigioni turche, compresi molti giornalisti curdi detenuti per terrorismo. Noi crediamo nel principio della presunzione d’innocenza e vorremmo vedere rispettato l’inalienabile diritto ad un’indagine indipendente. Il Presidente Erdogan sta portando la Turchia nella direzione sbagliata: lontano dall’Europa, in una situazione che fa guadagnare poco ma che potrebbe far invece perdere molto alla Turchia in termini di collaborazione politica ed economica con l’Unione europea.





Iscriviti alla newsletter di Gianni Pittella

Per essere sempre aggiornati sulle attività e sugli appuntamenti di Gianni Pittella

ISCRIVITI

Facebook

Twitter


In evidenza