L’Europa è ad un bivio: serve un salto di qualità su governance, debiti e investimenti – Gianni Pittella

L’Europa è ad un bivio: serve un salto di qualità su governance, debiti e investimenti

Jean Claude Juncker

L’Europa ha bisogno di fare un salto di qualità per lasciarsi alle spalle la crisi più profonda nella storia dell’UE. La ridicola risposta sull’immigrazione elaborata del Consiglio e il dramma che sta vivendo la Grecia dimostrano la profondità di questa crisi e sottolineano il senso comune di solidarietà che è andato a scomparire negli ultimi anni. Tenendo insieme i diversi pezzi del puzzle europeo, il presidente Juncker ha fatto un buon lavoro. Ora, tuttavia, deve fare un balzo in avanti mettendo in cima all’agenda tre grandi questioni: una nuova e rafforzata governance delle istituzioni UE, un piano per la mutualizzazione dei debiti sovrani, un nuovo e più ampio programma di investimenti. Occorre garantire maggiore flessibilità finalizzata alla crescita economica e alla creazione di nuovi posti di lavoro. Bisogna inoltre reintrodurre l’Agenda sociale europea – il riconoscimento della dimensione sociale dell’Unione economica e monetaria, la lotta contro le disuguaglianze e il dumping sociale – completamente abbandonata e purtroppo sostituita da una forma di dittatura finanziaria. O si cambia o si muore.





Iscriviti alla newsletter di Gianni Pittella

Per essere sempre aggiornati sulle attività e sugli appuntamenti di Gianni Pittella

ISCRIVITI

Facebook

Twitter


In evidenza